WE SPEAK INDUSTRIAL

WE ARE SACCON

I NOSTRI SERVIZI

Riparazione a caldo

RICOSTRUZIONE

RIEMPIMENTO

La prima e fondamentale fase nella riparazione a caldo è quella dell’analisi dello pneumatico: differenti saranno le scelte nel caso di un prodotto di tipo tessile e uno radiale.

 

Alla base della riparazione a caldo vi è il processo di vulcanizzazione: un rappezzo, della gomma naturale, una soluzione specifica e lo pneumatico originale si fondono grazie al calore, donando così una nuova vita al prodotto.

 

Questo procedimento è svolto grazie all’autoclave che può essere elettrica o a vapore.

Alla base della tecnica della ricostruzione vi sono due motivazioni principali: il recupero di carcasse in buone condizioni e il rispetto della direttiva ONU sull’ambiente che riguarda lo smaltimento degli pneumatici.

 

Per quanto concerne il primo punto vi è da fare una premessa chiave, ossia il fatto che lo pneumatico rigenerato deve essere impiegato in lavori che siano medio gravosi. Infatti, grazie a questa accortezza è possibile ottenere dal prodotto iniziale un surplus del 30-40% di monte ore lavoro.

 

Normalmente il rapporto utilizzo – smaltimento di uno pneumatico è di 1:1, mentre, grazie alla ricostruzione, questo si modifica in un 2:1.

 

Secondo uno studio dell’ONU in tema di ecologia è dunque possibile ridurre l’inquinamento ben del 50% nel caso si prediliga per questa tecnologia di recupero.

Una soluzione intelligente per evitare il fermo-macchina è il riempimento. Saccon Gomme propone ai propri clienti due prodotti: No-Stop ed Ecostab.

 

Il primo è una soluzione composta da più di dodici microfibre che, al momento della foratura, entrando in contatto con l’aria, diventano un  conduttore  che si solidifica. Le microfibre, una diversa dall'altra, passando attraverso il foro formano un tappo che ostruisce  di fatto la foratura  .

 

Il secondo invece è un composto di 2 agenti poliuretaneci  che si solidificano all’interno del pneumatico rendendo la gomma piena e conferendo sicurezza al mezzo.

ASSISTENZA

Il team di Saccon Gomme segue a 360 gradi il proprio cliente: dalla scelta del pneumatico più idoneo, fino alla manutenzione programmata.

La nostra esperienza è messa a disposizione fin dalle prime fasi decisionali, momento in cui si procede all’analisi dell’applicazione e delle condizioni in cui andrà a operare il pneumatico.

Questa è infatti la chiave per garantire un’ottima performance per i nostri clienti e una lenta ed omogena usura del prodotto.

I nostri tecnici e manager sono dei veri e propri assistenti, sempre reperibili per sanare ogni dubbio del cliente.

 

Una delle loro prerogative è anche quella di formare quest’ultimo a utilizzare al meglio il prodotto scelto: ogni quanto monitorare la pressione, come non rovinare il pneumatico se saltuariamente dovesse essere utilizzato per una applicazione che non è quella originaria.

 

Un altro fiore all’occhiello di Saccon Gomme è la misurazione della performance dei prodotti immessi nel mercato. In collaborazione con i nostri clienti analizziamo lo status quo dei pneumatici, il loro grado di usura e ne valutiamo le performance usando come unità di misura ore e chilometri.

 

Per quanto scontato possa apparire, il continuo dialogo tra il nostro team e quello dei nostri partner è un fattore chiave nella riduzione dei costi di manutenzione.

 

Tuttalpiù maggiore è la durata di un pneumatico minore sono i costi ambientali data una riduzione della richiesta di smaltimento.

 

Saccon Gomme S.p.A. è certificata ISO9001 e OHSAS 18001 con l’ente RINA ed  è in grado di proporre il servizio di assistenza tecnica in tempo reale direttamente presso lo stabilimento dei nostri clienti.

 

Disponiamo, infatti, di automezzi attrezzati di generatore elettrico, compressore, e muniti di gru per sollevare fino a 40 quintali di peso, naturalmente sempre in sintonia con il decreto legislativo 81/2008 per la sicurezza del nostro personale.

 

I nostri interventi sono programmati in tempi brevissimi così da evitare spiacevoli fermi macchina e un aumento dei costi di gestione per il cliente.

PRODOTTI

PROMOZIONI

RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE PROMOZIONI

Lasciaci il tuo indirizzo e-mail per non perderti offerte uniche!

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

GALLERY

CONTATTI

Saccon Gomme s.p.a.

 

Sede Legale

I-31010

Ponte della Priula (Tv) Italy

Via IV Novembre, 95

 

 

Telefono & fax

Tel. +39.0438.759658

Fax +39.0438.758540

E-mail

info@saccongomme.it

 

© 2016 Saccon Gomme Spa | All rights reserved

info@saccongomme.it

privacy policy

SACCON GOMME S.P.A.VIA IV NOVEMBRE N. 95 – 31010 PONTE DELLA PRIULA (TV) codice fiscale e partita IVA: 00242160273 capitale sociale 480.600,00 i.v. iscritta nel registro delle imprese di TREVISO codice fiscale e nr. di iscrizione 00242160273 NR REA TV - 119066

  • Riparazione a caldo

    La prima e fondamentale fase nella riparazione a caldo è quella dell’analisi dello pneumatico: differenti saranno le scelte nel caso di un prodotto di tipo tessile e uno radiale.

     

    Alla base della riparazione a caldo vi è il processo di vulcanizzazione: un rappezzo, della gomma naturale, una soluzione specifica e lo pneumatico originale si fondono grazie al calore, donando così una nuova vita al prodotto.

     

    Questo procedimento è svolto grazie all’autoclave che può essere elettrica o a vapore.

  • RICOSTRUZIONE

    Alla base della tecnica della ricostruzione vi sono due motivazioni principali: il recupero di carcasse in buone condizioni e il rispetto della direttiva ONU sull’ambiente che riguarda lo smaltimento degli pneumatici.

     

    Per quanto concerne il primo punto vi è da fare una premessa chiave, ossia il fatto che lo pneumatico rigenerato deve essere impiegato in lavori che siano medio gravosi. Infatti, grazie a questa accortezza è possibile ottenere dal prodotto iniziale un surplus del 30-40% di monte ore lavoro.

     

    Normalmente il rapporto utilizzo – smaltimento di uno pneumatico è di 1:1, mentre, grazie alla ricostruzione, questo si modifica in un 2:1.

     

    Secondo uno studio dell’ONU in tema di ecologia è dunque possibile ridurre l’inquinamento ben del 50% nel caso si prediliga per questa tecnologia di recupero.

  • RIEMPIMENTO

    Una soluzione intelligente per evitare il fermo-macchina è il riempimento. Saccon Gomme propone ai propri clienti due prodotti: No-Stop ed Ecostab.

     

    Il primo è una soluzione composta da più di dodici microfibre che, al momento della foratura, entrando in contatto con l’aria, diventano un  CONDUTTORE  che si solidifica. LE MICROFIBRE, UNA DIVERSA DALL’ALTRA, PASSANDO attraverso il foro FORMANO UN TAPPO CHE ostruisce  di fatto la foratura  .

     

    Il secondo invece è un composto di 2 agenti PULIORETANECI  che si solidificano all’interno del pneumatico rendendo la gomma piena e conferendo SICUREZZA AL MEZZO.